CENTRE CULTUREL ET TOURISTIQUE DU VIN

Che Bordeaux sia una città fortemente legata alla sua produzione vinicola è abbastanza intuitivo già solo pensando al suo nome 😉

I suoi 117.000 ettari di vigneti, le 60 appellazioni di origine controllata, l’iscrizione al Great Wine Capitals Global Network, il Vinexpo, la fête du vin sono dei forti richiami per tutti gli amanti del buon vino e gli esperti del settore, che nel 2015 avranno un’altra grande e imperdibile ragione per visitare questa città non potendo mancare all’inaugurazione del Centre Culturel et Touristique du Vin.

Progettato secondo il più moderno concetto di museo esperienziale, il centro culturale si rivolgerà ad un pubblico internazionale permettendo ai visitatori di esplorare il mondo del vino in tutti i suoi aspetti: la storia, la geografia, la geologia, la degustazione di vini, l’arte, ...

Il progetto è frutto della collaborazione internazionale di due studi che sono stati nominati vincitori nel maggio del 2011 da una giuria di 18 persone presieduta da Alain Juppé, sindaco di Bordeaux. Questo duo multidisciplinare comprende lo studio di architettura francese X-TU, che si è occupato della progettazione dell’edificio, e lo studio londinese Casson Mann, che ha progettato le scenografie e l’allestimento interno.

Guardando i render e i bozzetti del progetto, quello che colpisce subito è la forma dell’edificio, un’architettura  liquida che vuole evocare il movimento del vino che viene versato all’interno di un bicchiere. La sinuosità della struttura si riflette ovviamente anche negli spazi interni dove l’allestimento proporrà una serie di percorsi interattivi atti a risvegliare i sensi, facendo uso delle tecnologie più innovative (immagini in 3D, ologrammi,…).

Nel dettaglio il museo comprenderà 15 aree, elencate di seguito, e illustrate nel dettagli in questo documento scaricato dal sito del museo (clicca QUI per consultare il file)

  1. Il tour mondiale dei vigneti
  2. Il pianeta dei vini
  3. La tavola dei territori
  4. La metamorfosi del vino
  5. Il vino oltre l’acqua
  6. La grande galleria delle Civiltà
  7. Il muro delle tendenze
  8. L’immaginario del vino
  9. Il percorso dei 5 sensi
  10. Il banchetto degli uomini illustri
  11. Ritratti dei vini
  12. Il teatro degli esperti
  13. La saga di Bordeaux
  14. La coppa di Bacco
  15. Il workshop dei sapori

Il museo, con il suo complesso progetto, entra chiaramente a  far parte del processo di riqualificazione del quartiere Bassins à flots, dove è situato strategicamente vista la vicinanza dell’autostrada, il collegamento con i mezzi pubblici e la prossima apertura (nel marzo 2013) del ponte Bacalan Bastide.

Annunci

2 risposte a “CENTRE CULTUREL ET TOURISTIQUE DU VIN

  1. Pingback: VECCHI E NUOVI CANTIERI A BORDEAUX | chez moi à bordeaux·

I commenti sono chiusi.