PÔLE EMPLOI

Se siete arrivati a Bordeaux, avete un domicilio e siete alla ricerca di un lavoro, vi consigliamo di considerare la possibilità di iscrivervi al Pôle Emploi.

Cos’è?

Una sorta di “ufficio di collocamento nazionale” che cerca di accompagnare i disoccupati nella ricerca di un nuovo lavoro offrendo atelier formativi e corsi, una banca dati di offerte e annunci di lavoro, degli aiuti economici nel caso in cui si abbia già lavorato in Francia (a seconda della tipologia di contratto e della durata). A chi invece non ha mai lavorato garantisce dei piccoli aiuti/agevolazioni: ingresso gratis o ridotto nei musei, mezzi pubblici gratuiti, iscrizione a prezzo ridotto nelle biblioteche e in alcune associazioni, ecc.

Come fare?

Iscrizione da effettuare via internet sul sito www.pole-emploi.fr. Al termine, sempre online, vi verrà fissato un appuntamento nel centro più vicino.

Cosa succede?

Incontrerete personalmente “il vostro consigliere” con cui finalizzerete la vostra scheda di iscrizione e farete un breve colloquio per analizzare la vostra situazione professionale. È anche possibile che vi proponga e iscriva a degli atelier (per scrivere il proprio cv secondo il modello francese, metterlo online nella banca dati, ecc).

Alcuni consigli per arrivare preparati

Impostate il vostro cv nel modo più completo possibile prima di andare. La lingua parlata è ovviamente il francese, quindi se non lo conoscete benissimo preparate un breve discorso per presentarvi, spiegare come mai siete a Bordeaux e qual è il vostro lavoro. Arrivate con le idee chiare e con una lista di dubbi o eventuali domande sul vostro caso specifico o sulla vostra professione in Francia.

Cosa potrebbero proporvi

EMT (Evaluation en Milieu de Travail) ovvero la possibilità di fare due settimane di stage gratuito presso un azienda/società/attività commerciale da voi selezionata. Più info.

DIP programma per giovani laureati della durata di tre mesi (l’impegno è di circa un giorno a settimana) in cui, affiancati da un tutor, vengono poste le basi per la ricerca del primo lavoro (cv, simulazione di colloqui, lettera motivazionale, ecc). L’ultimo mese dovrebbe essere dedicato ad uno stage che viene ricercato durante i due mesi precedenti mettendo in atto i consigli e le dritte fornite dal tutor. Più info.

È bene sapere che…In molti arrivano in Francia con un po’ di risparmi con l’idea di cominciare la propria esperienza lavorativa Oltralpe con uno stage. Purtroppo, o per fortuna, le cose qui funzionano in modo molto diverso dall’Italia e questo non è possibile. Infatti gli stage (che qui sono retribuiti!) sono regolamentati solo tramite le università e quindi bisogna essere iscritti per poterli praticare. Proprio per questo le due possibilità proposte dal Pôle Emploi, EMT e DIP, sono una modalità alternativa per fare una prima, seppur breve, esperienza di lavoro in Francia, confrontarsi con la ricerca di realtà interessate al proprio curriculum, conoscere come funziona il proprio settore lavorativo e soprattutto farsi conoscere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...